Smart Road e la pesatura dinamica come asso nella manica

Smart Road e la pesatura dinamica come asso nella manica

Mai come al giorno d’oggi le infrastrutture stradali sono state al centro di una rapida evoluzione tecnologica volta a garantire maggiore sicurezza e migliore fruibilità per gli utenti. Grazie alle direttive impartite dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, così come agli ingenti investimenti messi in campo da Anas, la quale ha deciso di intraprendere un investimento complessivo pari a 1 miliardo di euro, l’Italia è fra i paesi più all’avanguardia in Europa per quanto riguarda lo sviluppo di “Smart Road”. Ma che cosa sono le Smart Road e a che cosa servono?

Smart Road e Smart Mobility: che cosa sono

Le Smart Road sono sostanzialmente delle “strade intelligenti” in grado di interagire direttamente con i singoli veicoli transitanti fornendo informazioni utili a garantire maggiore comfort e sicurezza. Grazie a sistemi di sensoristica avanzata e a tecnologie di cui oggi si sente sempre di più parlare, fra cui l’IoT (Internet of Things), l’AI (Artificial Intelligence) e i Big Data, queste strade intelligenti interagiscono in tempo reale con le centrali di controllo del traffico e le Forze dell’Ordine, i servizi di assistenza e la segnaletica stradale.

Non solo: le tecnologie Smart Mobility permettono di ridurre l’impatto ambientale legato alla circolazione dei veicoli attraverso una gestione più efficiente dei flussi di traffico. Costituiscono un sistema connesso e integrato che aiuta a diminuire il rischio incidenti, ridurre i tempi di percorrenza e le code fornendo dati sullo stato di salute dell’infrastruttura autostradale e garantendo un servizio di monitoraggio continuo. Non a caso, la funzione di pubblica utilità delle Smart Road è stata riconosciuta anche dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in un decreto del 2018 che regolamenta la sperimentazione delle tecnologie intelligenti su strada pubblica.

Le Smart Road rappresentano quindi il presupposto di una nuova idea di mobilità, una tecnologia che favorisce la massima sinergia tra veicoli connessi e autonomi e strade asfaltate. Forniscono informazioni in tempo reale sul traffico, le condizioni meteo ed eventuali incidenti o lavori in corso.

Allo stesso modo, gestiscono e coordinano tutti i servizi annessi alle strade, come le piazzole per la ricarica delle auto elettriche e le officine meccaniche, amministrando anche gli eventuali imprevisti: un processo garantito e monitorato attraverso apposite piattaforme digitali.

Innovazione e infrastrutture: come coniugare le strade intelligenti a quelle di cemento

Sebbene le Smart Road soddisfino alcune esigenze dell’utente stradale in termini di compatibilità con le nuove tecnologie automobilistiche quali la guida autonoma e la propulsione elettrica, non va dimenticato che, al di là delle tecnologie implementate, l’infrastruttura stradale rimane nel concreto pur sempre costituita di asfalto e cemento, con tutti i problemi di ammaloramento dovuti all’età ormai avanzata di molti dei manufatti che costituiscono le arterie stradali italiane. Quindi, come coniugare le Smart Road con l’esigenza di proteggere le infrastrutture e garantire maggiore sicurezza a tutti gli utenti stradali? Una soluzione efficace è costituita dall’introduzione di sistemi di pesatura dinamica.

Pesatura dinamica e Smart Road: il supporto essenziale per la Smart Mobility

I sistemi di pesatura dinamica dei veicoli servono a rilevare il peso dei mezzi in transito su un tratto stradale mentre i veicoli sono in movimento. Permettono quindi di proteggere ponti e viadotti individuando con efficacia i mezzi pesanti in sovraccarico, sia direttamente mentre sono in transito sull’infrastruttura (permettendo alle forze dell’ordine di emettere una sanzione), ma ancor meglio in via preventiva sulle vie di accesso, come è vero ad esempio per le installazioni presso i caselli autostradali, prevenendo del tutto l’accesso ai mezzi che costituiscono la maggior fonte di rischio.

Ancor di più, i dati in nostro possesso evidenziano come la sola presenza di un sistema di pesatura dinamica sia sufficiente a produrre un effetto deterrente nei confronti del transito con masse al di sopra dei limiti del codice della strada.

Oltre alla loro funzione primaria, i sistemi di pesatura dinamica si rivelano degli ottimi strumenti multifunzione che permettono di conoscere i flussi di traffico sotto tutti i loro aspetti. Sono infatti ad oggi gli unici strumenti che possono con un’unica misura rilevare informazioni estremamente utili quali il peso e la pressione di gonfiaggio di ciascuna ruota in transito, così come la velocità, il numero di assi e la classificazione di ogni veicolo. Le informazioni si moltiplicano a dismisura in caso di ulteriori integrazioni con telecamere ANPR per la lettura del numero di targa, o sistemi LIDAR per la rilevazione della sagoma dei veicoli, oppure ancora a sistemi di monitoraggio strutturale, permettendo in questo caso di associare la risposta flessionale e vibrazionale degli elementi portanti dei manufatti con la sollecitazione in ingresso dovuta al peso dei veicoli che vi transitano.

Applicazioni e vantaggi dei sistemi di pesatura dinamica dei veicoli in integrazione con le strade intelligenti

Oltre agli indubbi vantaggi relativi alla conoscenza di natura statistica dei flussi di traffico, i sistemi di pesatura dinamica vengono incontro alle esigenze delle Smart Road non solo in termini di maggiore sicurezza garantita all’utente, ma anche alle esigenze dei gestori stradali. Permettono infatti di programmare in modo mirato ed efficace gli interventi di manutenzione del manto di usura, con il minore impatto sugli utenti stradali e il maggior rispetto dell’ambiente.

È noto dalla letteratura scientifica che il grado di usura del fondo stradale dovuto al transito di veicoli sia legato con una legge di potenza quattro al peso scaricato a terra dalle ruote (fonte: AASHTO pavement design guide): ciò, nel concreto, significa che un camion con un 20% di sovraccarico danneggia il manto stradale più del doppio rispetto ad un analogo mezzo alla massa massima legalmente ammessa. Allo stesso modo, un camion completamente scarico produce un effetto sedici volte minore che se fosse a pieno carico. In questa ottica, solo la presenza di un sistema di pesatura dinamica permette di conoscere il vero grado di usura del manto stradale in funzione del traffico che vi transita.

In conclusione, i sistemi di pesatura dinamica si configurano come chiave di volta nel mondo delle Smart Road, permettendo di garantire con un unico strumento la sicurezza degli utenti stradali e dell’infrastruttura stessa, oltre a venire decisamente incontro alle esigenze dei gestori.

Bisonte, il sistema di pesatura dinamica di Iwim per la Smart Mobility

Il nostro sistema di pesatura dinamica Bisonte è installabile su autostrade e caselli, ponti e viadotti, strade urbane ed extraurbane. È un sistema perfettamente integrabile con le tecnologie Smart Mobility, e rappresenta l’anello mancante tra digitalizzazione, Smart Road e strade tradizionali. A differenza di altri sistemi di pesatura offre una serie di vantaggi, tra cui:

  • Elevata durabilità e poche esigenze di manutenzione.
  • Facilità di migrazione in caso di installazione su un nuovo sito o spostamento.
  • Possibilità di riutilizzare le piastre di pesatura in caso di interventi sul manto stradale.
  • Insensibilità alle variazioni di temperatura e capacità di funzionare anche in condizioni estreme (neve o fango).
  • Possibilità di installare il datalogger anche a lunghe distanze (fino a 10 km) senza che la misura ne risulti inficiata.
  • Nessun cavo elettrico o dispositivo elettronico sotto le piastre.
  • Immunità a campi elettromagnetici.

Siamo l’azienda che ha sviluppato, certificato ed omologato il primo sistema di pesatura dinamica in Italia, e le nostre soluzioni sono progettate per durare nel tempo, oltre che per adattarsi in modo dinamico all’evoluzione tecnologica e alle esigenze sempre più avanzate delle strade del futuro. Contattaci per maggiori informazioni.